Francesco Forte interverrà al prestigioso 63° Congresso Nazionale SIGM

Il Dr. Francesco Forte è stato invitato – in qualità di relatore esperto – al 63° Congresso Nazionale SIGM /Società Italiana di Ginnastica Medica, Medicina Fisica, Scienze Motorie e Riabilitative. L’intervento del Dr. Forte, previsto a Firenze il 12 Aprile 2019 – alle ore 10:45, sarà incentrato su “Rachialgia e Sport”.

Il Congresso rappresenterà un importante incontro per favorire lo scambio di opinioni su temi riguardanti la lotta alla scoliosi e al mal di schiena. La scoliosi rappresenta la deformità dell’età evolutiva più importante. Le nozioni che hanno ottenuto nel tempo l’accettazione incondizionata di coloro che operano nel difficile campo di questa patologia sono molte, tuttavia molti dati ritenuti ormai acquisiti vengono posti in discussione.

Questo deriva dal fatto che la scoliosi non ha ottenuto ancora un posto nell’elenco delle patologie completamente note e che di conseguenza i capitoli che la riguardano non sono capitoli chiusi. Sotto questo aspetto anche ciò che riguarda il rapporto tra scoliosi e movimento è ancora oggi oggetto di discussione. Sono certo che i vari interventi scientifici daranno un contributo sostanziale nel fare chiarezza intorno all’argomento. Obiettivo del Congresso è anche quello di contribuire a rendere tutti gli operatori consapevoli dell’importanza di un approccio terapeutico multidisciplinare.

Data la specificità del Gruppo Forte in relazione alla scoliosi e alle sue problematiche, il dr. Francesco Forte sarà invitato ad esprimersi sulla Rachialgia e il suo legame con lo sport. 

L’attività motoria e sportiva svolta correttamente e con continuità ha molti vantaggi. In particolare: migliora il nutrimento del disco e delle cartilagini vertebrali; riduce la sensibilità ai dolori di schiena; aumenta la tolleranza al dolore; diminuisce le recidive in chi soffre di lombalgia. Ma anche l’atleta può soffrire di dolori vertebrali: posture e/o movimenti non corretti, traumi e microtraumi ripetuti e stress psicologici ne possono essere le cause. I dolori, soprattutto nell’atleta amatoriale, possono dipendere anche da una scarsa o errata preparazione atletica e/o tecnica. La localizzazione più diffusa del dolore è quella lombare, tratto della colonna sottoposta al maggior carico. 

Per prevenire i dolori alla colonna vertebrale si devono seguire determinati accorgimenti:

  • Imparare le corrette posizioni da mantenere nella vita extrasportiva (ad esempio, come stare seduti, come spostare dei pesi ecc.)
  • Scegliere le superfici più idonee per la pratica sportiva (evitando, quando possibile, quelle più dure e privilegiando quelle naturali)
  • Scegliere gli attrezzi più idonei alla propria struttura fisica ed alla propria tecnica sportiva
  • Eseguire sistematicamente esercizi specifici per la schiena, che la mantengano sempre “in forma”
  • Nella preparazione atletica e nell’allenamento si deve prestare attenzione alla colonna vertebrale, eseguendo esercizi di rinforzo equilibrato della muscolatura, di allungamento muscolare e di mobilizzazione articolare, che affianchino il normale lavoro di preparazione all’attività agonistica
  • Lo spazio ed il tempo da dedicare alla schiena dovrebbe essere tanto maggiore quanto più lo sport praticato è considerato a rischio per patologie da sovraccarico della colonna e quanto più giovane è l’atleta stesso.

Di questo e tanto altro parlerà il dr. Francesco Forte il 12 Aprile a Firenze. 

🌐 PER MAGGIORI INFORMAZIONI SUL CONGRESSO 🌐