Lezioni di “Manovre di disostruzione pediatrica”

Sabato 23 marzo, alle ore 16:30, presso l’aula consiliare del Comune di Pellezzano, si terrà il corso sarà tenuto dal Dottore Riccardo Fratti, preceduto dai saluti del Sindaco Dott. Francesco Morra e dei dr. Alfonso e Francesco Forte.

Al termine del corso verrà rilasciato un attestato di partecipazione. 

Le manovre di disostruzione pediatrica sono dei gesti in grado di salvare la vita ai bambini che, in maniera accidentale, ingeriscono o inalano dei corpi estranei (noccioline, caramelle, monete, pezzi di giocattoli ecc.). Piccoli oggetti o alimenti possono ostruire, infatti, le vie aeree in maniera parziale o completa.

Durante l’infanzia, il soffocamento da ingestione o inalazione di un corpo estraneo è, purtroppo, un evento abbastanza frequente, soprattutto nella fascia di età compresa tra 6 mesi e 3 anni. I bambini sono più soggetti a questa tipologia d’incidente per l’incompleta maturità dei meccanismi riflessi di coordinazione ed il diametro ridotto delle loro vie aeree.

Tra gli alimenti che più spesso rendono necessaria la pratica delle manovre di disostruzione pediatrica, ci sono i chicchi d’uva, i pezzi di carota, il prosciutto crudo, i wurstel ed i pomodorini.

Le manovre di disostruzione pediatrica vanno attuate se il bambino presenta un’improvvisa crisi respiratoria con cianosi o tosse, in seguito all’ingestione di un cibo o l’inalazione di un oggetto. Le conseguenze dell’ostruzione delle vie aeree possono essere gravi e, talvolta, possono rivelarsi fatali.

Per questo motivo, il rapido riconoscimento dei segnali associati al soffocamento e la corretta esecuzione delle manovre di disostruzione pediatrica sono di fondamentale importanza. Dopo aver valutato le condizioni del bambino, dunque, è importante sapere se e come agire: a volte, un intervento improprio può aggravare una situazione non critica.

Cosa sono
Le manovre di disostruzione pediatrica sono una sequenza di operazioni da effettuare in caso di ostruzione delle vie aeree. Il soffocamento è spesso conseguenza di grossi pezzi di cibo, caramelle o piccoli oggetti che possono essere ingoiati facilmente interi, andando ad ostruire le vie aeree in pochi secondi. L’inalazione di corpi estranei può risultare, invece, da azioni simultanee del bambino, come parlare o ridere al momento dei pasti o durante il gioco.

Cause
Il soffocamento per l’ingestione o l’inalazione di un corpo estraneo costituisce una delle principali cause di morte accidentale nell’infanzia (soprattutto nei bambini di età inferiore ai 3 anni), in ambiente domestico o nelle scuole. Per questo motivo, conoscere le manovre di disostruzione pediatrica è utile per evitare il degenerare dell’evento.